martedì 12 giugno 2012

- if happy ever after did exist..

Il fatto è che alcune frasi, canzoni, persone, quadri, fotografie, ti lasciano senza parole.
Senza parole perche' dicono tutto loro
Le uniche sillabe che si abbracciano nella mente sono: "Esatto!" e "Sì, è proprio così."
Non potresti trovare modo per esprimere meglio quel concetto che prima era ben conosciuto, 
ma non completamente delineato; non precisamente definito.
Invece qualche genio prima di te ci era arrivato in una giornata di pioggia e sole 
e non si era lasciato sfuggire l'occasione.

Piacer figlio d'affanno.
Leopardi è uno di questi geniacci.

Però io penso, forse, 
che questa sua frase così azzeccata si possa anche punzecchiare.
L'affanno molte volte lo si dimentica.
Si dimentica la scuola in estate e si lasciano passare giorni 
senza apprezzare davvero la bellezza della distensione dei nervi.
Si dimentica il dolore di un malditesta lacerante e 
si cammina senza godersi quei momenti di vuoto mentale perpetuo.
Si dimentica della stanchezza mattutina e si va a dormire tardi la sera dopo.
Si dimentica delle lacrime sulla bilancia e si rimangia ancora ancora ancora.

Mentre il piacere, 
Oh, il piacere si conserva vivido dentro la memoria, 
stretto nei sogni e nei pensieri.
Quindi forse, mi piacerebbe di più dire:

Affanno figlio di piacere.

Cambiando argomento;
La scuola è finita, l'estate è iniziata.
Me lo sento scorrere nelle vene, lo percepisco ogni mattina quando mi sveglio senza ansie 
ed ogni sera quando mi addormento altrettanto leggera.
Il peso continua ad essere disgustoso, ma per lo meno ho perso praticamente 12 kg 
e sto mangiando tanto.
Non mi viene il ciclo. 
Sono in ritardo di 35 giorni ed è da qualche tempo che tendo a saltare o ad essere comunque scarsa.
Non importa/Non mi interessa/Non è vero.
Non è possibile. Non è possibile. Non è possibile.
Sono una balena. Mi devono venire, perché sono una balena.
Che brutta parola poi, mestruazioni.



Vi amo, scusate per l'attesa.
Ma ci sono.
Vì.



16 commenti:

  1. Bellissimo post, veramente.
    Per quanto riguarda il ciclo, beh, a me è mancato per 2 anni e mezzo... e si è scoperto che era solo una cosa mentale perchè mangiavo.

    RispondiElimina
  2. Tesoro,
    purtroppo il corpo si accorge presto del male che gli facciamo...si oppone in tutti i modi che può...ci protegge da noi stesse...forse troppo presto...ti capisco piccola...

    un genio *_*

    "E non vedevi
    di quel vago avvenir che in mente avevi, il fior degli anni tuoi"

    ti stringo forte <3

    RispondiElimina
  3. Il mio ciclo è sparito da mesi, benvenuta nel club ^.^ ci sei mancata ma non ti abbiamo dimenticato tesoro. I tuoi ragionamenti su Leopardi sono geniali quanto lui, davvero mi sconvolgi. Io, in confronto, mi sento una rapa.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi è arrivato il ciclo.
      mi manchi.

      Elimina
  4. Leopardi è il mio idolo, davvero. Mi fanno incazzare quelli che ho sentito denigrarlo perché era un "depresso"/"malato di mente"/"bastardo", solamente perché per capirlo bisogna studiarlo approfonditamente e di farlo non va più a nessuno, almeno non ai miei ex compagni di classe.
    Per il ciclo non saprei cosa dirti, ma non va bene che non ti venga.
    E se da quella foto che avevi postato tempo fa hai perso 12 kg, allora altro che balena. Sarai FOTTUTAMENTE magra e bella !
    Un bacione,
    Mi mancavi,
    B.

    RispondiElimina
  5. Vuoi sapere se sei amenorroica?
    Easy, calcola il bmi e sii onesta con te stessa. Dodici chili persi son tanti, potrebbe benissimo essere che il tuo corpo ha deciso di non farti venire più il ciclo.

    In caso fosse così, hai tutta la mia invidia.
    Non a caso il mio precedente blog si chiamava "Sognando l'amenorrea".

    Son contenta che tu sia tornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi è arrivato il ciclo.
      mi sembrava giusto che tu lo sapessi.
      mi manchi tanto,
      vì.

      Elimina
  6. Sai che potrebbe essere l'ultima volta che arrivano. Che ad una tua decisione possono sottostare tutte le tue azioni. Sembra un discorso fatto in preda ad un'illusoria onnipotenza, ma la verità è che tutto il resto è una scusa.

    RispondiElimina
  7. E' vero piccola, ci sono fotografie e immagini che parlano da sole e non serve interpretarle a parole, perchè la mente le traduce così come i nostri occhi le vedono.
    Ci dimentichiamo SEMPRE, di cosa ci sia costato lo star bene, di quello che c'era prima...facciamo finta di non ricordarcene, la nostra mente rimuove in automatico il dolore e vorrebbe non ricordarlo mai più.
    Goditi questi 3 mesi, e stai serena. Il ciclo arriverà.
    Ti stringo.

    RispondiElimina
  8. Poche parole, tanta tristezza.
    Ti abbraccio.
    Snotra.

    RispondiElimina
  9. Incubo sei una demente, cara Vi tanti auguri per quando vorrai diventare madre...
    ah, sono amonorreica... peso 40 chili... e mi spiace per voi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non voglio essere in amenorrea.
      non ho mai detto di volerlo.
      comunque non lo sono.

      Elimina